casato_1

 

Il nobile casato dei Roero (Rotarii sui documenti medioevali), al di là di fantasiose origini, è documentato in Asti dal sec. XII.
Nei due secoli seguenti si divide in diverse linee che, oltre ad esercitare l’attività casaniera in più parti d’Europa, acquisiscono vari feudi in Piemonte.
Nell’area roerina i Roero si affacciano alla fine del secolo XIII, acquisendo nell’arco di poco più di un secolo la signoria totale o preminente in oltre la metà dei feudi, lasciando impronte durature in castelli, archivi e nel nome stesso dell’area.